giovedì 19 giugno 2008

Edifici abbandonati? Forse no!







Qualche tempo fa lo scrivente ha fatto delle foto ed un articolo riguardante lo stato degli edifici inutilizzati nella città di Chieti.

Nel dettaglio mi sono soffermato sullo stabile in via Piaggio prima della rotatoria che porta al Centro Commerciale Megalò.

Facendo delle ricerche ho scoperto che l’edificio in questione risulta sotto sequestro a causa del mancato rispetto delle normative vigenti in fase di costruzione, infatti si è appreso che l’impresa che costruì lo stabile non rispettò i limiti di sicurezza stabiliti dalla normativa, in riferimento, in particolare alle costruzioni in prossimità di strade (l’Asse Attrezzato nel nostro caso).

Qualche giorno fa la porta, di quello che in teoria dovrebbe essere un ingresso, era spalancata! Come è possibile? Solo alcuni giorni prima c’era addirittura una catena con un lucchetto?!

Addirittura c’era la segnalazione del Tribunale che specificava lo stato di sequestro dell’immobile!

C’è veramente poco da dire.

Una cosa è evidente; qualcuno abitualmente entra nello stabile, che ormai dopo dieci anni di sequestro non è certo più in sicurezza. È evidente che nessuno effettua un servizio di controllo… non è possibile che chiunque possa entrare in uno stabile del genere, a maggior ragione se sottosequestro!

Bisogna trovare un rimedio a questa situazione considerato che di edifici abbandonati ce ne sono parecchi e chissà perché sono tutti posti sottosequestro!

Si sa, la magistratura in Italia è lenta, lentissima. Le istituzioni che oggi amministrano la nostra città potrebbero almeno cercare e di interessarsi e proporre iniziative in merito.

Questo rientra tra i doveri degli amministratori, trovare o almeno proporre soluzioni.

V. R.

Nessun commento:

Loading...