lunedì 9 giugno 2008

Cè bisogno di fatti concreti

Il Bilancio 2008 è stato approvato, la maggioranza ha superato la prova più difficile, ha dimostrato una certa compattezza; è ora di dimostrare la compattezza anche per i problemi del quotidiano, per i problemi dei cittadini e della città stessa.
In città, come è stato riportato in molti articoli, ci sono vari disagi: si va dalla condizione caotica del traffico veicolare, per l’apertura di troppi cantieri contemporaneamente; si va dall’abbandono di edifici, pubblici e non; prendete in esempio il vecchio Palazzo Comunale di Piazza Carafa allo Scalo, indecoroso; prendete ad esempio i vari fabbricati nella zona industriale ormai resi inutilizzabili dal tempo e dalla mancanza di manutenzione e la mancanza d’uso; ormai quell’area sarebbe da rifare da capo; prendete le case popolari da ristrutturare!
Gli interventi da fare ci sarebbero, e sarebbero anche da fare in tempi brevi….
E’ ora che questo esecutivo inizi ad avvicinarsi alle persone, ai cittadini di Chieti, è ora di dimostrare con i fatti che i problemi vengono risolti. La politica del “tutto ora”, come dimostrano i troppi cantieri della città, è dannosa per tutti.
Vittorio Ramundi

Nessun commento:

Loading...