martedì 24 marzo 2009

E' l'ora della terra

Spegni la luce per 60 minuti e farai la differenza.
Boom di adesioni: il 28 marzo in tutto il mondo grandi città con i loro monumenti, piccoli comuni, aziende e singoli cittadini nelle loro case spegneranno le luci tra le 20,30 e le 21,30. Un gesto semplice, per accendere un messaggio che risuonerà in ogni angolo del Pianeta: chiedere ai grandi della Terra di agire contro i cambiamenti climatici.
Vai all'iniziativa del WWF

sabato 21 marzo 2009

Disabilità, acqua e inquinamento elettromagnetico a Chieti

Ieri due conferenze stampa importanti al Comune di Chieti: una illustrava l'iniziativa di una commissione consiliare relativa alle barriere architettoniche, con la presentazione di una sezione appositamente creata sul sito istituzionale del comune e diverse altre iniziative per sensibilizzare e spronare la città a farsi carico di questo importante "problema".
Si è parlato di parcheggio selvaggio, che ostacola in maniera importante il transito a coloro che devono necessariamente servirsi di "ruote" al posto dei "piedi". E' stato messo a disposizione, per ora sul sito del Comune (in seguito verrà distribuito in vari punti della città), un questionario da compilare in forma anonima per censire, in qualche modo, tutte le difficoltà che le persone con disabilità momentanea o permanente possano incontrare "camminando" per la città.
L'altra conferenza invece riguardava i controlli effettuati nei giorni scorsi sull'inquinamento elettromagnetico nella nostra città, con misurazioni effettuate vicino alle numerose antenne (ripetitori per cellulari) presenti in molti tetti delle nostre case (alcuni molto ben "nascosti" e mimetizzati). Per fortuna i risultati sono stati soddisfacenti, perchè, nonostante il controllo sia stato fatto "a sorpresa", non si sono rilevati superamenti dei limiti di legge, anzi, in alcuni posti lo strumento rilevava una quantità di radiazioni talmente bassa da non essere neanche rilevabile. Siamo molto contenti di questo, anche se, da numerosi studi effettuati, l'inquinamento elettromagnetico è comunque un problema reale e da tenere in debito controllo.
Nella seconda conferenza stampa si è parlato anche della nostra acqua, che dopo gli scandali di Bussi e tutte le paure che ne sono conseguite, finalmente è tornata ad essere quell'ottima acqua che era prima di tutti questi avvenimenti.
Le recenti analisi effettuate direttamente dai rubinetti in alcuni punti strategici della città hanno infatti rilevato dei valori bassissimi di quelle sostanze che ci hanno fatto tanto penare in passato. La nostra acqua finalmente è tornata pura, anche se, da cittadini, nonostante tutte le rassicurazioni, vorremmo avere qualche certezza in più. Sembra che a questo proposito presto verranno messe a disposizione le analisi, pubblicate sul sito comunale, ed è partita una campagna di controllo costante e duraturo della qualità dell'acqua.
Nella conferenza si è inoltre parlato delle altre iniziative dell'assessore all'ambiente, Bassam El-Zohbi, che riguardano la raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici, degli oli vegetali ed in generale della raccolta differenziata.
Numerose iniziative sono in corso e tante altre sono già state avviate. La raccolta differenziata è infatti fondamentale per risolvere quei numerosi problemi legati ai rifiuti che anche noi, con la nostra discarica di Casoni, sentiamo molto "vicini".
Anche in questo caso speriamo in una fattiva collaborazione di tutti i cittadini, che devono siì spronare la nostra amministrazione a "fare", ma dal canto loro devono collaborare a quelle iniziative volte al miglioramento della vivibilità della nostra città.

martedì 17 marzo 2009

Giornata mondiale dell'acqua: anche a Chieti


la giornata mondiale dell'acqua, 22 marzo, si avvicina e ci saranno varie iniziative locali.

Da segnalare la proiezione del video documentario "Agua mi sangre", girato e realizzato dal movimento internazionale per l'acqua (di cui l'Abruzzo Social Forum fa parte con fierezza). Il video racconta le tante lotte in giro per il mondo e mostra cosa è successo all'ultimo contro vertice per l'acqua di Città del Messico del 2006.

"AGUA MI SANGRE": 18 marzo, ore 19.30
presso il circolo arci "FICTIO", in via Armellini 1 - Chieti - zona Teatro Marrucino
A seguire dibattito e, per chi vuole restare, cena sociale a 12 €.

Per info ed eventuali prenotazioni per cena: 329.0664524


"AGUA MI SANGRE": 20 marzo, ore 21.00
presso ex locali Distretto Sanitario, via Garibaldi, 56 - Sambuceto.
Organizza il circolo "Peppino Impastato"


mercoledì 11 marzo 2009

Sul parcheggio selvaggio a Chieti...

Qui di seguito il comunicato stampa del Comune di Chieti relativo alla sosta selvaggia nella nostra città. Il problema dei parcheggi è molto sentito a Chieti, mancando effettivamente gli spazi ove poter parcheggiare, ma ciò non toglie che il "parcheggio selvaggio" è fonte di disagio e va comunque punito. I cittadini dovrebbero quindi prenderne atto e cercare, per quanto possibile, di evitare i parcheggi che ostacolano la libera circolazione dei pedoni e soprattutto dei disabili, come è specificato nel comunicato. Un plauso al Comune per questa iniziativa, sperando che possa avere il giusto seguito.
M.M.


C O M U N I C A T O S T A M P A




L’Assessore alla Polizia Municipale del Comune di Chieti, Marco Marino, ha emesso la seguente nota.

«Le numerose proteste che giungono in merito alle “soste selvagge”, in particolare sui marciapiedi, sugli attraversamenti pedonali e negli spazi riservati agli invalidi a Chieti, rendono necessario un intervento da parte dell’Amministrazione Comunale.

Infatti , non è giusto vedere auto sui marciapiedi e persone costrette a camminare in strada, anziani che rischiano continuamente di essere investiti e mamme con i carrozzini costrette a fare la gimkana, come non è scusabile chi occupa i posti riservati alle persone diversamente abili e non è giustificabile chi parcheggia sulle strisce pedonali .

Pur comprendendo le oggettive difficoltà di parcheggio in Città e la scarsità dell’organico della Polizia Municipale, ritengo che la situazione stia diventando insostenibile.

Per questa ragione , per ricordare a tutti che l’educazione ed il rispetto degli altri devono essere prioritari rispetto ad ogni altra esigenza , ho scritto al Comandante della Polizia Municipale di Chieti invitandola ad intervenire in maniera più incisiva , senza diventare vessatori nei confronti dei cittadini , facendo sì che i parcheggi irregolari siano tollerati il meno possibile.»
Loading...