giovedì 2 ottobre 2008

Comunicato stampa sulla differenziata a Chieti

Comunicato stampa del Comune di Chieti
L’Assessore all’Ecologia del Comune di Chieti , Bassam El Zohbi , ha rilasciato la seguente dichiarazione.

« Sono lieto degli ottimi risultati che stiamo raggiungendo , mese dopo mese , per quanto riguarda la Raccolta Differenziata ( R. D. ) grazie al crescente impegno civico dei nostri concittadini .

Infatti , la Raccolta Differenziata ha raggiunto , nel mese di settembre 2008 , la percentuale del 23 % a livello Comunale .

La nuova modalità di gestione dei rifiuti è stata una risposta soddisfacente alla necessità di aumentare le percentuali di Raccolta Differenziata e risparmiare, quindi , volumi in discarica.

Inoltre , tutte le zone di Chieti interessate dal servizio del “porta a porta” , hanno raggiunto , grazie all’impegno crescente dei cittadini , ottimi risultati , superando ciascuna il 50% di R.D. - percentuale intesa come rapporto tra i rifiuti differenziati e quelli non differenziati.

Infatti , la raccolta “ porta a porta ” , che prevede il posizionamento di piccoli cassonetti all’interno dei cortili e delle pertinenze condominiali , è stata favorevolmente accolta dalla maggioranza dei residenti dei quartieri interessati che hanno già fatto della raccolta differenziata e del riciclo e recupero una buona abitudine quotidiana lasciando i quartieri più puliti senza gli ingombranti cassonetti e campane stradali.

Rivolgo un appello ai miei concittadini affinchè si possa raggiungere , nel breve periodo, la soglia minima del 35% prevista dalla Legge Regionale e dal Decreto Ronchi.

In questo modo , oltre alla salvaguardia dell’ambiente e del nostro territorio , ci sarebbe un risparmio annuo relativo all’ecotassa pari a circa 700.000,00 Euro passando dagli attuali 25 Euro a tonnellata a 3,50 Euro a tonnellata.

C'è ancora molto da fare e il nostro impegno è quello di lavorare per migliorare ancora e continua è la ricerca di nuovi modi e nuove iniziative per fare la differenza .»

1 commento:

nonnoenio ha detto...

Bisogna convincere i cittadini che la differenziata è fatta per il loro bene e per la loro salute. Solo allora si riusciranno ad avere altissime percentuali di raccolta differenziata.

Loading...