giovedì 23 ottobre 2008

Comunicato stampa di Diritti Diretti Onlus

Mobilità e Accessibilità nella Provincia di Chieti:
delibera nasce da segnalazione di Diritti Diretti ONLUS

Il Presidente Simona Petaccia: «Il documento impegna l’Amministrazione Provinciale a rimuovere gli ostacoli di ordine economico, amministrativo e tecnico che impediscono la fruizione a chi ha problemi motori (disabili, anziani o semplici infortunati) e mamme con bimbi nei passeggini. È vero che le pubbliche amministrazioni sono tenute a farlo per legge, ma questa delibera permette un passo in più: quando si daranno i contributi per manifestazioni, iniziative ed eventi, si inserirà una clausola nelle deliberazioni/determine di concessione dei contributi/patrocini con la quale si specificherà che l’evento dovrà essere organizzato consentendo ai suddetti soggetti di poter accedere»
DD News, 23/10/2008 – Simona Petaccia, Presidente di “Diritti Diretti ONLUS” 1 ha rilasciato la seguente dichiarazione:
«Una delibera della Provincia di Chieti nata da una segnalazione effettuata dalla nostra associazione mi rende davvero soddisfatta. Durante il Consiglio Provinciale del 12 settembre 2008, infatti, è stata adottata la mozione presentata dal Consigliere Alex Caporale lo scorso 12 Agosto a seguito di uno spiacevole equivoco sull’accessibilità che non mi aveva permesso di prendere parte a un evento al quale ero interessata.
Tale documento impegna l’Amministrazione di Chieti a rimuovere gli ostacoli di ordine economico, amministrativo e tecnico che impediscono la fruizione degli eventi e delle iniziative a chi ha problemi motori (disabili, anziani o semplici infortunati) e mamme con bimbi nei passeggini.
È vero che le pubbliche amministrazioni sono tenute a farlo per legge, ma questo documento permette un passo in più: quando si daranno i contributi per manifestazioni, iniziative ed eventi, l’Amministrazione Provinciale di Chieti inserirà una clausola nelle deliberazioni/determine di concessione dei contributi/patrocini con la quale si specificherà che l’evento dovrà essere organizzato consentendo ai suddetti soggetti di poter accedere.
Diritti Diretti è una associazione che non ha alcun indirizzo politico e/o religioso, ma non posso che ringraziare quanti si sono impegnati, si impegnano e si impegneranno per tutto questo. Concordo, infatti, con la massima cinese secondo la quale “Non conta la razza del gatto, importa che acchiappi i topi!”. Inoltre, credo che sia importante evidenziare quanto manifestazioni, iniziative ed eventi abbiano un notevole impatto sul turismo e sull’immagine della città che li accoglie. Per questo, una sempre maggiore attenzione verso il diritto alla mobilità/accessibilità non può che produrre effetti positivi sulla promozione del territorio. Di conseguenza, Diritti Diretti ONLUS mira a dare visibilità alle “Buone Pratiche” e a indurre un numero sempre maggiore di manager e amministratori pubblici a essere socialmente responsabili, dimostrandogli che una simile scelta può anche produrre concreti vantaggi economico-commerciali».
Per maggiori informazioni su “Diritti Diretti ONLUS”, visitare il sito web www.dirittidiretti.it (cliccando sulla scritta “Sito in costruzione”).

Nessun commento:

Loading...