martedì 26 agosto 2008

Acqua a Chieti

Oggi al telegiornale hanno detto che dal primo settembre il Comune di Chieti riprenderà la gestione dell'acqua.
Veramente sulla stampa si era detto che questo "passaggio di gestione" doveva avvenire il primo agosto...
Il Sindaco ha dichiarato che presto riutilizzeremo l'acqua della Majella, risolvendo tutti i nostri problemi. Speriamo, ma sinceramente siamo un po' stanchi delle promesse, vorremmo un po' di fatti. Un fatto è che siamo senz'acqua, un fatto è che anche quest'anno siamo in piena "emergenza idrica".
L'ACA continua a sostenere che non c'è emergenza, ma in realtà i rubinetti della città sono spessissimo a secco, e nelle ore più impensate. Il giorno di ferragosto, per esempio, nel mio quartiere è mancata l'acqua, all'improvviso, alle cinque di pomeriggio. Sembra che la causa fosse un improvviso guasto ai pozzi di Bussi, ma qualsiasi motivazione, anche se giustificata, suona un po' come una beffa di fronte alle continue rassicurazioni del presidente dell'ACA. Continua a dire che non c'è emergenza idrica, continua a parlare di percentuali e di numeri, ma l'acqua non è fatta di numeri...
L'anno scorso i veleni di Bussi, quest'anno hanno utilizzato i pozzi del Vomano, inquinati anche loro, potabilizzandoli con dei filtri. Ma perchè dobbiamo potabilizzare acqua inquinata? Perchè dobbiamo rischiare la nostra salute? Non sarebbe meglio risolvere i problemi "alla fonte"???
Facciamo acqua da tutte le parti...

M.M.

1 commento:

vitt84 ha detto...

promesse, promesse e promesse...solo promesse nonn mantenute. Speriamo bene...

Loading...