lunedì 22 settembre 2008

Lettera aperta al Sindaco di Chieti

Gentile signor Sindaco,
le scrivo per sottoporle una questione che mi sta molto a cuore.
Da libera cittadina ed esponente del Meetup di Chieti esercito il mio diritto di assistere ai Consigli Comunali della nostra città. In più occasioni ho relazionato sui consigli, e mi duole parteciparle il mio sconforto a proposito del costante odore di fumo presente nelle stanze comunali. Più volte ho segnalato il problema ai vigili presenti e per iscritto anche al Presidente del Consiglio Comunale, ma non ho ottenuto nessuna risposta. I consiglieri fumano nei corridoi non aperti al pubblico, oppure nell'antibagno, con la finestra aperta, ma anche con la porta aperta, facendo inondare la sala del loro fumo. Ovviamente nessuno vede niente, ma la puzza di fumo è chiaramente percepibile.
Basterebbe soltanto far rispettare il divieto, oppure semplicemente chiudere le porte della sala consiliare, per evitare una tale sofferenza a chi non fuma e non vuole essere intossicato dal fumo passivo. Con la persistenza di tale problema mi si nega il mio diritto di partecipare ai consigli, visto che la mia salute non mi permette di “sopportare” tale situazione. La prego di voler provvedere al più presto e ad esigere il rispetto del divieto da parte dei dipendenti del Comune e dei componenti il Consiglio Comunale.
Grazie

1 commento:

Donatello ha detto...

dobbiamo munirci di telecamera e riprendere il tutto, per poi pubblicarli su youtube. il procedimento proposto dal caro grillo porta il poco ortodosso ma piuttosto esplicito nome "sputtaniamoli". io purtroppo non ho la telecamera...sarei voluto anche venire lunedì ma queste sono giornate infernali.
abbrax

Loading...